Protesi

PROTESI FISSA E RIMOVIBILE
La protesi dentale è un dispositivo atto alla sostituzione efficace dei denti persi o compromessi per motivi funzionali e/o estetici, permette ripristinare una corretta masticazione e funzione articolare, rispettando l’estetica del sorriso.

Protesi fissa su denti naturali e su impianti
La protesi fissa si unisce saldamente ad elementi di supporto o pilastri della bocca, come denti naturali previamente preparati o impianti previamente innestati. E’ il tipo di protesi che non può essere rimossa dal paziente, le cui finalità sono la riabilitazione funzionale ed estetica delle arcate.

  • Corona o capsula dentale

E’ un guscio che restaura completamente la porzione visibile del dente, riproducendone l’anatomia clinica. Si fissa tramite cemento al dente naturale previamente preparato o ad un eventuale impianto previamente innestato. La preparazione del dente consiste nel limarne la superficie per ridurne la dimensione che la corona protesica poi reintegrerà perfettamente.

La riabilitazione con corone protesiche è indicata principalmente in caso di:
– Dopo un trattamento endodontico (devitalizzazione), il dente indebolito necessita di una nuova corona artificiale e di una maggiore protezione
– Quando la semplice otturazione non permette risanare un dente gravemente compromesso
– Di fronte ad un’importante erosione del dente con esposizione della dentina che provoca ipersensibilità
– Dopo aver collocato un impianto per sostituire l’elemento dentario mancante
L’unione lineare di più corone protesiche costituisce un ponte.

  • Faccette estetiche

Sono sottili lamine di ceramica o di resine composite che rivestono esternamente solo una parte del dente, modificandone aspetto, forma e se indicato anche i parametri occlusali. L’applicazione delle faccette si realizza in più sedute e prevede la loro preparazione in laboratorio partendo dalla presa di un’impronta in Studio e simulazione del risultato sul modello.
Si possono così:
– Eliminare diastemi (spazio interdentale evidente)
– Correggere le anomalie di forma
– Riallineare i denti, nei casi in cui non sia necessario ricorrere all’ortodonzia
– Restaurare denti fratturati quando non è sufficiente una semplice otturazione

Protesi rimovibile parziale o totale
Dispositivo atto alla sostituzione di un’intera arcata o parte di essa, necessita di essere rimosso per questioni igieniche dal paziente.
Le protesi rimovibili possono avere supporto completamente mucoso (protesi totale o dentiera) o supporto dentale (protesi parziale acrilica e scheletrato).

  • Protesi acrilica

Protesi parziale con struttura base e denti protesici realizzati entrambi in resina acrilica. Si stabilizza mediante ganci ai denti naturali rimanenti, ripristinando gli elementi dentari mancanti nell’arcata.

  • Scheletrato

Struttura metallica di supporto su cui vengono montati i denti mancanti. Pur essendo un dispositivo rimovibile, può essere stabilizzato mediante ganci alla dentatura residua o tramite attacchi a corone protesiche realizzate su alcuni denti naturali.
Si propone in alternativa alle protesi fisse su denti naturali o impianti e nei casi in cui si preveda una progressiva perdita di elementi dentari che possono essere così aggiunti facilmente alla protesi.

  • Protesi totale rimovibile o dentiera

Protesi interamente realizzata in resina acrilica ed indicata in caso di assenza totale di denti nell’arcata.
Sicuramente meno stabile rispetto ad una protesi fissa, soprattutto nell’arcata inferiore, può essere stabilizzata mediante l’inserimento di impianti nell’osso residuo.