Prevenzione pediatrica

Educare i bambini ad una corretta igiene orale e cura della bocca è imprescindibile per una prevenzione efficace e duratura nel tempo. Prevenzione che si fonda sul concetto fondamentale di mantenimento e cura dei denti da latte fino alla permuta naturale, in quanto una perdita prematura può scombussolare gli spazi in arcata e compromettere la corretta eruzione dei denti permanenti.

 

Fin dalla nascita la bocca è lo strumento per conoscere se stessi, il bimbo ha l’istinto primordiale di portare alla bocca le manine e i piedini per conoscersi, per sentire di che pasta è fatto. Man mano che cresce si dedicherà ad esplorare con la bocca i giocattoli e tutti gli oggetti che troverà intorno a se. E’ un comportamento naturale, che gli permetterà di sviluppare la capacità di distinguere ciò che è duro da ciò che è morbido, ciò che è caldo da ciò che è freddo, per imparare a relazionarsi con il mondo esterno ed iniziare a categorizzare gli oggetti. Inoltre il continuo sperimentare di consistenze permette che impari a calibrare i movimenti della mandibola, fondamentale per lo sviluppo di una corretta masticazione. Inoltre la bocca è la porta d’ingresso del latte materno, delle future pappe e poi dei cibi solidi. E’ quindi fonte di nutrimento che è il carburante della crescita.

L’eruzione dei denti da latte inizia intorno ai 6 mesi di vita e termina ai 24-36 mesi.
La sintomatologia che può accompagnare l’eruzione dei denti decidui è:
- Leggero edema della mucosa della zona
- Arrossamento con ischemia nel punto di perforazione per l’eruzione
- Febbre leggera
- Diarrea
- Aumento della salivazione

I denti da latte preparano e mantengono nell’arcata lo spazio necessario per la successiva eruzione dei denti permanenti, hanno quindi un ruolo fondamentale e non vanno trascurati essendo più suscettibili a carie ed infezioni profonde con ascessi. La perdita patologica e prematura dei denti da latte può compromettere e ritardare la corretta eruzione dei denti permanenti.

Quando il dente da latte non è più recuperabile si estrae e se necessario si procede alla confezione di un piccolo dispositivo fisso ed indolore (mantenitore di spazio) in grado di evitare l’inclinazione dei denti restanti e mantenere lo spazio adeguato per l’eruzione dei denti permanenti.

Sigillatura dei solchi
I primi denti permanenti ad emergere in arcata sono i primi molari intorno ai 5-6 anni. Questi denti sono esposti ad un alto rischio di precoci e gravi lesioni cariose, poiché presentano una superficie anatomica marcata da solchi e fessure profonde all’interno dei quali la placca può depositarsi facilmente nonostante una buona igiene orale.
La sigillatura dei solchi e delle fessure è un ottimo rimedio per ridurre il rischio di carie per i molari permanenti, è una procedura indolore che si realizza detergendo la superficie del dente ed applicando un sigillante in materiale composito.

Fluoroprofilassi
Il Fluoro è un minerale naturale che partecipa attivamente alla remineralizzazione (ristrutturazione) dello smalto dentale (strato più esterno del dente), mantenedolo protetto e più resistente all’attacco degli acidi prodotti dai batteri della placca dentale.

Il fluoro può essere assunto tramite colluttori e dentifrici oppure applicato periodicamente dal Dentista. Il fluoro per applicazione topica favorisce la rimineralizzazione e maturazione post-eruttiva dello smalto, produce una maggiore resistenza alla demineralizzazione e diminuisce il potenziale cariogenico della placca. Va applicato con cadenza tre-semestrale presso lo Studio garantendo così una protezione a lungo termine.