Impiantologia

L’ impianto rappresenta attualmente la soluzione ideale per la sostituzione degli elementi dentari mancanti.
Si tratta di un dispositivo medico chirurgico che può essere inserito sia nell’osso mandibolare che mascellare mediante un piccolo intervento chirurgico in anestesia locale. E’ realizzato in titanio, materiale totalmente compatibile con l'organismo che si integra e stabilizza nell’osso tramite il fenomeno biologico dell’osteointegrazione. Quest’ultimo si completa nelle otto settimane successive all’inserimento dell’impianto e consiste nella formazione di osso nuovo su tutto il perimetro implantare creando quindi un supporto stabile e duraturo. Una volta ottenuta e stabilizzata l’integrazione implantare, si procede a collegare all’impianto la protesi dentale per la riabilitazione estetica e funzionale progettata individualmente per ogni paziente.

PROTESI SU IMPIANTI
Gli impianti osteointegrati fungono da pilastri ai quali è possibile combinare soluzioni protesiche fisse o rimovibili. Nella scelta del trattamento è necessario valutare le caratteristiche biologiche di ogni paziente quali conformazione e qualità dei tessuti mucosi, qualità e quantità dell’osso residuo. A questo riguardo, esami radiologici mirati permettono una più precisa valutazione. Non meno importante, sarà valutare la capacità del paziente nell’effettuare corrette manovre igieniche, indispensabili per mantenere nel tempo i risultati riabilitativi ottenuti.

Protesi fissa su impianti

  • Corone protesiche e ponti

E' possibile sostituire dal singolo elemento alla totalità dell'arcata dentaria mediante corone protesiche cementate o avvitate all'impianto/i.

  • Protesi totali

Nel caso di edentulia totale (assenza di denti nell'arcata) è possibile riabilitare l’intera arcata con una protesi totale ancorata ad impianti con struttura metallica di supporto e dentatura in resina/ceramica:
Nell’arcata superiore è consigliabile l'inserimento di 6 impianti che supportano una mesostruttura in metallo avvitata agli impianti, completata poi da denti in resina o ceramica (Toronto Bridge).
Nell'arcata inferiore è ugualmente possibile l'inserimento di 6 impianti + mesostruttura; nel caso in cui la zona molare non sia praticabile chirurgicamente, si tende a ridurre il numero di impianti a 4 inserendoli inclinati da canino a canino uniti ad una mesostruttura completata da denti in resina o ceramica (All on 4).

Protesi rimovibile su impianti
E’ un tipo di riabilitazione che nasce dalla combinazione di impianti osteointegrati e protesi complete rimovibili (la tipica dentiera). La protesi mobile si aggancia agli impianti inseriti acquistando stabilità ed aumentando le performance masticatorie. Mantiene la possibilità di rimuovere l’intera protesi per realizzare al meglio le manovre di igiene orale quotidiano:

- In resina supportata da attacchi montati su un minimo di 2 impianti (principalmente per stabilizzare la protesi completa inferiore)
- In resina supportata da una barra avvitata a 2 o più impianti
- Mista, rimovibile dal paziente con struttura base metallica e dentatura in resina o porcellana su barra con attacchi e/o fresaggi (richiede più impianti)