Conservativa

L'odontoiatria conservativa, come indica il nome stesso, si dedica alla conservazione del dente naturale, curandone le patologie per mantenerne integrità e funzione. La patologia dentale più diffusa è la carie, che nelle sue fasi iniziali di sviluppo e durante l’evoluzione progressiva può innescare una sintomatologia molto variabile o rimanere totalmente silente.

Solo frequenti visite di controllo dal Dentista, sono in grado di individuare la carie allo stato iniziale, la cui terapia è semplice e veloce (otturazione) minimizzando i danni e scansando dolori improvvisi e cure urgenti.


I principali batteri responsabili della carie si nutrono di grandi quantità di zuccheri presenti negli alimenti, trasformandoli poi in acidi che a lungo andare “sgretolano” progressivamente la superficie del dente. E’ quindi importantissimo spazzolare i denti dopo ogni pasto, affinché non si accumulino zuccheri sulla superficie del dente ed i batteri non abbiano modo di usufruirne.

Qualora invece la carie venga trascurata ed i batteri progrediscano fino al tessuto vitale del dente (polpa), per recuperarlo occorrerà una terapia canalare o devitalizzazione. A questo punto può manifestarsi:
- Sensibilità al caldo e al freddo
- Dolore alla masticazione
- Sensibilità in presenza di cibi acidi e/o dolci